Articoli

La filosofia non è un sapere specifico, ma un incessante esercizio critico

La filosofia non è un sapere specifico, ma un incessante esercizio critico Nel proporsi come “filosofo”, differenziandosi così dai sofisti che erano maestri nell’arte della persuasione, Socrate dice di sé di non possedere alcun sapere, al contrario dei sapienti, dei sacerdoti e, in generale, di tutti gli uomini convinti della verità delle loro opinioni. Per questo, [...]

2019-10-10T23:55:07+01:0026 Settembre 2019|0 Commenti

La voce “Amicizia”

Tratto dal Nuovo dizionario di psicologia, in libreria. Amicizia (ingl. Friendship; ted. Freundschaft; fr. Amitié; sp. Amistad). Sentimento che scaturisce dall’incontro tra due o più persone che percepiscono una comunanza di interessi, di valori, di ideali e che per questo stabiliscono delle interazioni intime fondate sulla comprensione e sulla fiducia reciproca. Nell’infanzia l’amicizia è una tappa [...]

2019-10-10T23:55:07+01:0013 Aprile 2018|1 Commento

Lo sguardo critico dei nichilisti attivi sull'uso dei mezzi informatici

Nativi digitali come tutti, i giovani del nichilismo attivo nelle loro lettere mi chiedono: “Quanto incide l’uso dei mezzi informatici sui nostri processi cognitivi ed emotivi?”. Moltissimo, perché questi mezzi sono dei condizionatori del pensiero, non nel senso che ci dicono cosa dobbiamo pensare, ma nel senso che modificano in maniera radicale il nostro modo di [...]

2019-10-10T23:55:07+01:008 Gennaio 2018|4 Comments

Dall'archivio di Umberto Galimberti: Il successo della filosofia

Ogni tanto mi viene il sospetto che la psicoterapia, la cura con la parola, sia nata perché la filosofia ha disertato se stessa e, da pratica di vita, è diventata il mestiere dell´insegnamento. Ora questo mestiere si sta esaurendo, eppure le iscrizioni degli studenti alle varie facoltà di filosofia non diminuiscono, nonostante la disapprovazione dei genitori [...]

2019-10-10T23:55:07+01:004 Luglio 2016|14 Comments

Eterosessualità e omosessualità: gli incerti confini tra norma e devianza

da I miti del nostro tempo - Ovunque è stabilito che è riprovevole essere coinvolti in una relazione omosessuale [letteralmente: “soddisfare gli amanti, charízesthai erastaîs”]. E ciò è dovuto a difetto dei legislatori, al dispotismo da parte dei governanti, a viltà da parte dei governati. A partire da queste considerazioni Platone lega l’accettazione dell’omosessualità alla democrazia. [...]

2019-10-10T23:55:07+01:0023 Gennaio 2015|21 Comments

L’estetica come evento religioso

Dunque il rapporto tra arte e religione è strettissimo, anche se gli uomini di religione oggi sembrano averlo dimenticato, come risulta a chiunque capiti di entrare in una chiesa che l’architettura contemporanea, rispondendo a esigenze di pura funzionalità, ha in certo qual modo del tutto desacralizzato, coinvolgendo nel processo di desacralizzazione sacerdoti e fedeli, i quali, [...]

2019-10-10T23:55:07+01:0016 Ottobre 2014|22 Comments

La scienza fra tecnologia e religione

La scienza applicata alla salute si chiama "medicina". Il suo scopo, come dice Ippocrate, è quello di “evitare i mali evitabili”. Il suo modo di procedere, come ci ricorda Aristotele figlio di un medico, è quello di “aiutare la natura a risanarsi. Non è infatti il farmaco a guarire, ma la natura coadiuvata dal farmaco”. Questo [...]

2019-10-10T23:55:08+01:0022 Novembre 2012|16 Comments

E’ in classe il primo motore dell’integrazione

Ci sono parole che sono sulla bocca di tutti e che forse, proprio per questo, si ha l’impressione che basta pronunciarle per ritenere che siano risolti i problemi che esse comportano. Due sono: globalizzazione e integrazione. “Globalizzazione” significa che il mercato non è più circoscritto ai confini nazionali o continentali, ma è diventato esteso quanto il [...]

2019-10-10T23:55:08+01:0022 Novembre 2012|Commenti disabilitati su E’ in classe il primo motore dell’integrazione